Berlusconi ha perfettamente ragione, ecco perchè.

Sulla crisi di governo in atto, Berlusconi ha perfettamente ragione e chi invece cerca di attaccarlo, guarda il dito e non la luna. La luna in questione è che la norma sulla incandidabilità dei condannati in primo grado, è un vero e proprio aborto giuridico, totalmente anticostituzionale.
Avrebbe un senso se in questo Paese anche la magistratura venisse sottoposta agli stessi poteri di controllo che ha la politica. Ma in questo modo, è una porcata assoluta perché consegnerebbe la politica nelle mani dei magistrati più o meno legati a partiti politici e che deciderebbero dunque chi deve candidarsi e chi no, magari a scadenze elettorali. E senza risponderne a nessuno.

[wp_ad_camp_2]

La politica deve invece bonificarsi al suo interno, evitando quindi di candidare persone che abbiano problemi con la legge. E per nessuna ragione si deve permettere che in questo interferiscano altri poteri. E per nessuna ragione, una legge come questa va approvata per decreto legge, estromettendo quindi un’istituzione fondamentale come il Parlamento dalla trattazione di una materia che invece la riguarda direttamente.
Dopodiché Berlusconi sarà anche (e lo è) un uomo fuori controllo. Ma ho l’impressione che la bussola qui l’abbiano persa tutti. E questo è molto più grave.
La gente, la politica, tutti quanti devono rendersi conto che Berlusconi e il berlusconismo si sconfiggono in un unico modo: dando una risposta seria e netta alle questioni sacrosante che attanagliano questo Paese e alle quali Berlusconi ha dato risposte demagogiche e ispirate dalle sue vicende personali, senza affidare invece la questione ad una seria analisi che coinvolgesse tutta la politica. Chi pensa di espellere Berlusconi e il berlusconismo attraverso i decreti legge, le liste di proscrizione stilate dai magistrati, attraverso la character assassination dell’uomo (per certi versi anche meritata), non ha capito assolutamente nulla. Finito Berlusconi, non finiranno i problemi di questo Paese, che gli hanno permesso di avere un consenso presso la gente, in quanto chiamato a risolverli. E una volta eliminato il nemico pubblico, non ci saranno più alibi cui appigliarsi quando queste questioni (Stato opprimente, fisco alle stelle, burocrazia costosa e farraginosa, giustizia che non risponde davanti a nessuno della sua inefficienza) ritorneranno ad essere percepite dalla gente.

[wp_ad_camp_2]

Cosa ci vuole a capire che l’unica strada per uscire da questo pantano è che le forze politiche si mettano d’accordo? La sapete la favola dei due cinghiali che stanno per sbranarsi ma fanno pace quando vedono gli avvoltoi? Ecco, è il momento di capire che fuori dai nostri confini ci sono gli avvoltoi pronti ad avventarsi su ciò che resterà di questa nostra Italia al termine di questa faida. E quando saremo ridotti a brandelli, negli ultimi respiri forse capiremo.

di Franco Marino, nuovo autore di Falcodestro.it
Segui Francamente blog, il blog di Franco Marino.

Tags: , , , ,

One Response to “Berlusconi ha perfettamente ragione, ecco perchè.”

  1. giovanni December 15, 2012 at 1:28 pm #

    Purtroppo è da tempo che auspicavo una legge che prevedesse la responsabilità almeno civile dei magistrati. Senza questo dettaglio, purtroppo, il peso politico di costoro sarà sempre più sensibile ed a pagare saranno sempre i cittadini. "In nome del popolo italiano,
    (come recita la Costituzione) io sbaglio e paga lo Stato. Chi è lo Stato?

Leave a Reply


shared on wplocker.com