Il fallimento del centrodestra è il fallimento dei signori in foto : Berlusconi, Fini e Casini. Lo avrete capito, sono incazzato nero, e proprio perché incazzato stasera non farò sconti amici miei, perché nessuno dei 3 merita trattamenti di favore. Da almeno venti anni al timone, hanno trascorso gli ultimi 3 a litigare, a inciuciare e accoltellarsi, a fare sviolinate alla sinistra, risuscitandola.
E se in un certo senso non posso meravigliarmi di Casini, che democristiano c’è nato, degli altri due non posso che restare sbalordito. Uno nato fascista, l’altro liberale, dopo una lunga metamorfosi democristiani ci sono diventati.


E’ evidente che finchè questi tre signori  non si faranno da parte, il dialogo tra le forze di centrodestra rimarrà utopia, così come è innegabile che dietro di loro ci sia il vuoto, per la disperazione dei tanti giovani “disorientati”  impegnati nei rispettivi movimenti.
E’ arrivato il momento di archiviare una pagina apertasi vent’anni fa, e per farlo occorre consegnare alla memoria, una volta per tutte,  i volti del disastro.