Una regular season da 66 partite, anzichè 82, con inizio nel Christmas day, il giorno di Natale.
Queste le prime indiscrezioni sull’accordo raggiunto tra giocatori e proprietari con il quale verrà sbloccato il lock-out che ha ritardato l’inizio della stagione NBA, di fatto amputandone il calendario.

Ragione del contendere l’oramai celebre RBI (acronimo che sta ad indicare la spartizione dei proventi economici generati dalla NBA), che secondo voci di corridoio dovrebbe essere ripartito al 50%, con conseguente ritiro dell’azione legale intentata dai giocatori nei confronti della Lega professionistica.

Al momento non si sa nulla delle altre questioni sul tavolo (salary cup in primis), si può solo anticipare che il 9 dicembre dovrebbe avere inizio la pre-season, per la gioia di tutti gli appassionati in crisi d’astinenza.